Il regolamento

  1. Il Team Pasturo asd, in collaborazione con ASD Falchi Lecco, Associazione "Soci de Pastur", il Comune di Pasturo e le Associazioni locali organizza la terza edizione della gara Internazionale di Skyrunning "Zacup...Skyrace del Grignone".
  2. La gara si svolgerà domenica 17 Settembre 2017 con partenza alle ore 08:30 da Pasturo(quota 650 mt), su un percorso di circa 27 km con un dislivello di 2650 metri circa in positivo e altrettanto in negativo (totale circa 5300 metri).
  3. La partecipazione è consentita ad atleti, sia maschili che femminili, con età compresa tra i 18 ei 70 anni e in possesso del certificato medico di idoneità alla pratica agonistica-sportiva rilasciato da un centro di medicina dello sport per la disciplina Atletica Leggera e valido il giorno della gara.
  4. Viene posto un limite al numero di iscrizioni fissato in 500. Oltre tale limite le iscrizioni verranno accettate unicamente come riserve. In tale caso il pagamento dovrà essere effettuato non appena la Direzione Gara comunicherà la disponibilità. 
  5. Il ritrovo è fissato per le 7:30. Il ritiro pettorali è fissato dalle h.14:00 alle h.18:00 di Sabato 16 Settembre 2017 e dalle ore 6:30 alle ore 7:30 di Domenica 17 Settembre 2017.
  6. Le iscrizioni saranno ritenute valide solo a fronte dell’avvenuto pagamento della quota di iscrizione tramite le modalità previste. In caso di raggiungimento del limite di iscrizioni, l’organizzazione si ritiene libera di accettare nuove iscrizioni in subentro a quanti non avessero ancora effettuato il pagamento.
  7. La gara si svolgerà lungo sentieri di montagna con un percorso impegnativo di salite e discese su sentieri classificati "EE" che prevedono alcuni passaggi esposti e attrezzati. E' richiesta pertanto una buona preparazione fisica e abitudine a percorsi su sentieri di alta montagna.
  8. Tutto il percorso sarà segnalato con specifico segnavia, con bandierine, fettucce e presidi.
  9. Saranno istituiti diversi punti di controllo e il mancato passaggio ad uno solo di questi comporterà la squalifica.
  10. Lungo il percorso sono previsti sette punti ristoro.
  11. La gara sarà coordinata con collegamenti radio tra l’arrivo e punti fondamentali del percorso.
  12. Sono previsti due cancelli di verifica tempo massimo: il primo al Rifugio Bogani fissato in 3h e 15’ dopo la partenza; il secondo al Rifugio Antonietta al Pialeral fissato in 5h:00 dopo la partenza. I concorrenti che non passano il cancelletto entro il termine stabilito, sono obbligati a fermarsi. Da questo momento l'atleta che non passa il cancello orario diventa un normale escursionista. L'organizzazione mette a disposizione un servizio navetta per il rientro alla zona arrivo per entrambi i cancelli. Gli atleti che  vorranno usufruirne dovranno attendere l'arrivo della scopa per essere accompagnati alle navette: al Cainallo per il cancello al Rifugio Bogani e all'Alpe Cova per il cancello al Rifugio Antonietta.
  13. Il tempo massimo per concludere la gara è stabilito in 6 ore.
  14. Alla chiusura della linea di arrivo (tempo massimo) non verrà più garantita assistenza lungo il percorso.
  15. Il cronometraggio sarà effettuato da OTC srl (Official Timer MySDAM) tramite chip elettronico monouso incollato al pettorale. Informazioni e condizioni sull'utilizzo dei chip sono pubblicate sul sito MySDAM all'indirizzo www.mysdam.it/info-chip.do - NotaBene: Il mancato o non corretto utilizzo del chip comporterà il non inserimento nella classifica e la non attribuzione del tempo impiegato.
  16. Il concorrente che abbandonerà la gara dovrà obbligatoriamente comunicarlo ad un qualsiasi punto di controllo esibendo contemporaneamente il pettorale assegnato. Nel caso il ritiro non preveda intervento medico, l'atleta dovrà rientrare autonomamente al punto di uscita più vicino (Arrivo, Rifugio Antonietta, Piani di Cainallo) avvisando il punto di controllo. Da questi momento l'atleta che non passa il cancello orario diventa un normale escursionista. L'intervento dell'elicottero del 118 è previsto unicamente nei casi in cui sia richiesto l'intervento dal Soccorso Alpino.
  17. E' fatto obbligo di seguire il percorso segnalato pena sanzioni. Il pettorale dovrà essere visibile durante tutta la competizione.
  18. E' prevista una penalità di dieci minuti o la squalifica in caso di recidività per gli atleti che gettano bicchieri, bottiglie, ecc...fuori dallo spazio delimitato nei ristori previsti ad ogni Rifugio e non rispettano le norme di sicurezza e le indicazioni dei vari addetti nei punti più pericolosi. Per motivi di sicurezza non è ammessa assistenza esterna, al di fuori delle zone delimitate poste ad ogni Rifugio, pena la squalifica.
  19. In caso di maltempo la competizione potrà essere effettuata su un percorso alternativo; l'organizzazione potrà decidere, in caso di condizioni meteorologiche particolarmente difficili, di sospendere la gara durante il suo svolgimento: in questo caso la classifica sarà stilata in base ai passaggi effettuati all'ultimo controllo. Nell'eventualità di questa decisione il Montepremi verrà dimezzato. L'organizzazione si riserva il diritto di sospendere temporaneamente, o interrompere, definitivamente la gara per tutti o parte dei concorrenti qualora esistano situazioni che possano seriamente compromettere l'incolumità degli atleti o delle persone presenti lungo il percorso (es.operazioni di elisoccorso, caduta pietre/massi, ecc..).
  20. Ogni concorrente dovrà presentarsi alla partenza munito OBBLIGATORIAMENTE di k-way personale e di pettorale fornito dall'organizzazione. Nel caso in cui durante il percorso o all'arrivo un atleta venga trovato sprovvisto di tali materiali saranno applicate le penalizzazioni previste dal regolamento ISF. E' vivamente raccomandato l'uso di scarpe tecniche con suola ben marcata (trail running/skyrunning).
  21. L’utilizzo di racchette/bastoncini è consentito nei tratti segnalati da appositi cartelli; in particolare è proibito l’utilizzo dalla partenza al termine del tratto asfaltato e dal passo della Stanga all’inizio del ghiaione che porta al passo Zapel. Nei tratti vietati i bastoncini/racchette non potranno essere portati in mano ma riposti nello zaino. Nel tratto passo della Stanga-inizio ghiaione Zapel le mani dovranno essere assolutamente libere. Il mancato rispetto di tale regola comporterà la squalifica immediata del concorrente. L'organizzazione non fornisce servizio di trasporto bastoncini.
  22. Per i primi cinque atleti, sia in campo maschile che femminile, è proibito passare il traguardo appaiati. I premi dei primi tre devono essere ritirati di persona, pena la squalifica.
  23. Eventuali reclami dopo gara dovranno pervenire alla giuria entro 30 minuti dall'esposizione dell'ordine di arrivo, accompagnati da € 50,00 restituibili se il reclamo venisse accettato.
  24. L'iscrizione comprende: Assistenza sul percorso, ristori , buono birra, buono pranzo, docce e massaggi all'arrivo e pacco gara composto da capo tecnico ZacUP by DF SportSpecialist, formaggi Mauri e Caviadini.
  25. L'organizzazione offrirà l'assistenza-gara con il supporto del Soccorso Alpino nei tratti più impegnativi del percorso oltre al pronto intervento del 118 qualora se ne rendesse necessario. Per quanto non specificato in questo regolamento si rimanda alle norme del regolamento ISF 2017

Media partners

Sport di Montagna

 

Gara affiliata

Info e contatti

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per qualsiasi informazione contattaci al 338 2073360 (Alberto)

Comitato organizzatore

Il comitato organizzatore cerca volontari ed appassionati che vogliano contribuire alla buona riuscita della manifestazione.

Per qualsiasi informazione inviaci una mail a info@teampasturo.it

image

image